Retrofit di un macchinario

Recupero calore per compressori
6 Novembre 2020

Retrofit di un macchinario

Molte volte succede di avere macchinari in azienda che risponderebbero alle esigenze lavorative aziendali in maniera ottimali ma essendo un po’ datati sono carenti per sicurezze. Oppure può succedere che nelle aziende si trovino macchinari modificati che non corrispondano più ai manuali d’uso e manutenzione e che pertanto sia nulla la conformità CE emessa dal Costruttore. Oppure, infine, possono essere presenti in azienda attrezzature non marcate CE.

Identifichiamo il problema

Il problema è molto grave: benché in apparenza la produzione possa sembrare procedere, nella realtà si è esposti a rischi gravissimi sia di tipo economico, sulla sicurezza dei lavoratori e di conseguenza anche legale. Nei casi con problemi gravi si può essere condannati alla chiusura dell’azienda.

In questi casi cosa è utile fare?

La soluzione consiste nel fare OGGI STESSO quello che in gergo tecnico è definito il “retrofit di un macchinario“.

In che cosa consiste il retrofit di un macchinario?

Fare il retrofit di un macchinario consiste nel fare una vera e propria valutazione tecnica sulla funzionalità e sulla sicurezza offerta dal macchinario. Dal punto di vista documentale riesaminiamo tutti gli aspetti costruttivi previsti dalla Direttiva Macchine e che il Progettista ha/avrebbe dovuto esaminare in fase di costruzione del macchinario esistente. In pratica viene effettuato l’adeguamento della macchina.

Dal punto di vista tecnico sono apportati i miglioramenti che la tecnologia attuale consente di avere. Ad esempio sono rinforzati eventuali punti a rischio di rottura, sono implementate le sicurezze, sono rivisti i quadri elettrici. Inoltre durante questa manutenzione straordinaria è consigliato rivedere la funzionalità globale di tutto il macchinario per risolvere eventuali criticità future.

Una volta effettuate queste operazioni il macchinario viene collaudato e messo in opera corredandolo di tutta la documentazione necessaria: a quel punto può essere effettuata la MARCATURA CE. 

Quale risultato si consegue?

I risultato che si ottengono eseguendo il retrofit di un macchinario sono molteplici:

  • si ottiene un macchinario funzionale e produttivo 
  • i livelli di sicurezza sono migliorati tutelando il personale che lo utilizza
  • si valuta la possibilità di utilizzare motori a risparmio energetico o componenti che consentano di risparmiare durante l’utilizzo
  • l’immagine aziendale viene progressivamente rafforzata ispirando fiducia nel cliente

Con quali sono i costi di un retrofit di un macchinario?

I costi di questa attività sono estremamente contenuti soprattutto se si confrontano al fatto di non affrontare tale investimento e decidere di esporsi ai seguenti rischi:

1. Relativamente ai dipendenti

  • infortunio sul lavoro da parte del personale
  • rimborsi danni da dover effettuare ai propri dipendenti per avergli messo a disposizione attrezzature non idonee
  • cause con conseguenze penali 
  • rivalsa Inail per mancato riconoscimento degli infortuni

2. Relativamente alla produttività

  • produttività limitata e costosa
  • mancato risparmio energetico
  • rischi di rotture e fermi macchine imprevisti 
  • mancata competitività a favore dei propri concorrenti

3. Relativamente alle sanzioni

  • L’utilizzo di macchinari non a norma comporta sanzioni amministrative da parte delle autorità competenti. Nei casi più gravi si può arrivare a conseguenze penali ed alla chiusura stessa dell’attività.

Cosa siamo in grado di fare

Anche per la nostra realtà non è stato semplice mettere insieme figure così altamente specializzate, tuttavia la tutela e gli interessi del Cliente è la nostra priorità.

Automation group, pertanto, avvalendosi di personale competente ed affidabile, riesce a fare una valutazione complessiva della situazione e a proporre gli interventi mirati per raggiungere i diversi obiettivi in merito alla sicurezza, produttività e funzionalità.

In questo modo il cliente può pianificare gli interventi  a seconda delle priorità ed evitando gli imprevisti durante i periodi di maggior lavoro.

Con l’emissione della marcatura CE e della dichiarazione di conformità, Automation group diventa il nuovo Costruttore della macchina stessa assumendosi tutte le responsabilità del caso, in pratica l’attrezzatura viene trattata come se fosse un vero e proprio prototipo.