Lubrificazione processi produttivi

Lubrificazione e raffreddamento degli utensili nelle lavorazioni meccaniche hanno tradizionalmente comportato l’impiego massiccio di oli lubrorefrigeranti interi o emulsionati in acqua.

Le straordinarie performance delle nuove generazioni di macchine, la disponibilità di utensili di materiali diversi, e problemi sempre più seri di ordine ecologico hanno stimolato una radicale revisione dei processi di lubrorefrigerazione.

Si è così giunti a sviluppare delle nuove tecniche, la lubrorefrigerazione minimale, nel campo delle lavorazioni meccaniche e i sistemi di lubrificazione centralizzati per olio e grasso per macchine automatiche.

Piccole quantità di lubrificante proiettate in un flusso di aria a bassa pressione nella zona di contatto utensile materiale hanno dimostrato di poter svolgere una funzione lubrorefrigerante di grande effetto.

Micropompe volumetriche multimandata iniettano minime quantità di lubrificante attraverso un tubo capillare fino all’ugello terminale. Il tubo capillare è contenuto in un secondo tubo coassiale attraverso il quale scorre un flusso di aria a bassa pressione. L’ugello terminale determina il mixaggio dell’aria con l’olio che si polverizza creando un getto proiettato nell’area mirata.

Se l’olio lubrificante arriva in grande quantità, le macchine vengono invase dall’olio e si dovrà procedere a ripetuti lavaggi e pulizie, trattamenti necessari per eliminare gli abbondanti residui oleosi. Qualora siano invece investite da un flusso di aria ed alcuni milligrammi di lubrificante polverizzato, le macchine saranno ben lubrificate rimanendo molto pulite e non richiedendo lavaggi particolari né pulizie specifiche, con grande vantaggio nella durata dell’utensile.

Una soluzione differente per la lubrorefrigerazione delle lame a nastro consiste nello sfruttare prima il potere lubrificante dell’olio e successivamente il potere refrigerante dell’emulsione: la lubrificazione dei nastri metallici nelle lavorazioni per deformazione. Ponendo due terminali appositamente studiati, uno per l’olio e l’altro per l’emulsione prima e dopo la zona di taglio si possono così ottenere risultati notevoli.

Ingrassare automaticamente, nel tempo giusto, con la quantità di grasso necessaria e senza sprechi, con la sicurezza di un sistema efficiente e controllato, semplifica l’attività e rende scorrevoli le lavorazioni: tutto ciò è facilmente ottenibile con le pompe pneumatiche per oli lubricanti.

Tutte le attrezzature devono operare con il massimo dell’efficienza e con tempi ridotti di manutenzione. A questo serve un buon sistema di ingrassaggio.

L’esperienza di Automation Group è al vostro servizio per consigliarVi sul sistema più adatto alle vostre esigenze specifiche.

Marchi trattati

  • AS Automation rivenditore componenti per lubrificazione B Sstems